loading...

Chef

Cuore napoletano, formazione francese, anima italiana: Giuseppe D’Aquino, il nostro chef stellato

Lo Chef Giuseppe D'Aquino debutta come commis in diversi ristoranti italiani. Dopo avere appreso tutti i segreti culinari della sua terra d'origine, la Campania, D'Aquino nel 1990 arricchisce la sua esperienza andando a lavorare in giro per il mondo.

La prima tappa è Parigi, lo chef vi resta per 14 anni. Durante l'esperienza parigina sperimenta un approccio diverso al mondo culinario, quello gourmet appartenente alla cucina d'Haute Gamme, presso il ristorante di Senderens, uno dei fondatori della Nouvelle Cuisine, iniziando quindi il suo primo contatto con il mondo delle Stelle Michelin. Prima di lasciare definitivamente il territorio francese, prende la sua prima posizione da Executive Chef all'Hotel de La Ville a L'Opéra, dove per tre anni lavora a stretto contatto con il mondo dell'hotellerie, acquisendo una nuova formazione ed enfasi e dove ha, inoltre, la fortuna di poter completare due stage con Alain Ducasse a Montecarlo.

Le basi francesi costituiscono per lo Chef D'Aquino un punto d'inizio che ancora oggi si può ritrovare nella sua cucina. Lasciata la Francia, segue un periodo negli Stati Uniti dove lavora in un ristorante a Los Angeles e in seguito a San Francisco, per poi spostarsi alle Maldive per circa un anno e mezzo. Le sue esperienze all'estero si concludono presso il Golden Tower Beach Hotel di Dubai, dove per tre anni e mezzo ricopre la posizione di Executive Chef.

Forte di queste importanti esperienze professionali, Giuseppe D'Aquino nel 2010 rientra in Italia. È in toscana presso Villa Mangiacane nei pressi di Firenze per due anni e mezzo, per poi approdare a Villa Cordevigo. Nel novembre 2013 viene insignito della prestigiosa stella Michelin, riconoscimento tutt'oggi confermato.

A Giuseppe D'Aquino piace definire la sua cucina un mélange di tecniche acquisite nel corso degli anni, esperienze fatte in vari paesi e tanti ricordi legati alle sue origini napoletane.

  • Chef

    Chef

    Cuore napoletano, formazione francese, anima italiana: Giuseppe D’Aquino, il nostro chef stellato

  • Bistrot

    Bistrot

    Il piacere della tavola, la bellezza del paesaggio